Ricette
Ricette Cucina Nel Mondo!

STILI RUMBA
Informazioni su stili rumba per tutti gli appassionati di questa disciplina. A chi interessa la storia del stili rumba.

Home Page - Ricerche - Indice Ricette - Pagina Iniziale - Preferiti - Contattaci - Segnala un sito
Ricette per categoria
+ Bevande
+ Antipasti
+ Primi Piatti
+ Secondi Piatti
+ Contorni
+ Dessert
+ Salse e Condimenti
+ Bimby
Microonde
Melagrana
Curarsi con le erbe
Pizze
Dimagrire
+ Nutrizione
Accelerare Metabolismo
+ Diete
Tabelle Calorie
Calcola Peso Forma
+ Alimentazione
Le Vostre Ricette
Siti partner
Scommesse salsa social club
Altri...
Partner

Vota questo sito su migliorsito.com
TOPlist
Balli
cos'è il ballo?

Divertimento, ma non solo. È anche cultura, respiro di un popolo, figlio di un momento storico irripetibile. Ed espressione di una magica armonia tra corpo e spirito che si ricrea ogni volta che ci lasciamo andare alla musica. tutti sappiamo cos'è. Ma pochissimi lo conoscono davvero, sanno perchè la salsa è salsa e non mambo o rumba o da quali magiche alchimie nascono certi ritmi.
- Balli Caraibici
+ I miei Stage e Serate
Meteo
+ Previsioni Meteo
Tutto Su Internet
+ Automobili
Dizionario o Vocabolario
+ Geografia
+ Giochi
+ Musica
+ Scommesse
+ Sports
Balli caraibici e latino americano: informazioni sullo stili rumba!
BALLI CARAIBICI

Gli stili della rumba

L'umile negro cubano, per il suo divertimento, all'infuori da ogni contatto con la religione, creò una forma musicale con cui commentare i fatti politici e sociali che in vari modi lo colpivano. Genere cantabile e ballabile, che nei suoi diversi stili forma il complesso musicale e danzante, la Rumba serviva per fare della satira su un governante venale, commentare un tradimento amoroso, esaltare il sentimento patriottico o, tra i tanti altri argomenti, improvvisare versi profondamente surrealisti.
La Rumba fu un veicolo di liberazione e protesta contro il regime schiavista che negava loro la condizione umana e quindi contro i governi repubblicani che li relegavano ad un piano marginale. Oggi serve per cantare le grandi conquiste e trasformazioni ottenute grazie alla rivoluzione.
Mentre le classi abbienti del paese erano attratte dalle mode straniere, il negro del popolo, nei suoi solares, e impiegando gli strumenti primari che la sua economia limitata gli permetteva (cucchiai, scatole di candele, tamburi, cassetti), creava un complesso stile ritmico, profondamente cubano nella sua essenza e proiezione.
Fernando Ortiz, il grande erudito specializzato sulle origini africane presenti a Cuba, sosteneva che era possibile che la origine della rumba era Ganga; cioè che provenisse da quella etnia dell'Africa occidentale trasportata alle Antille durante il traffico negriero. Attualmente, nonostante gli elementi musicali e di danza di provenienza conga, lucumí (yoruba) e carabali sono facilmente riconoscibili, rimane difficile collocare esattamente la loro provenienza africana oltre agli elementi ispanici (lingua e a volte certi giri melodici o tipi di rima) che il negro si procurò nel suo contatto con la cultura coloniale e che ridusse ai suoi concetti musicali.

Gli stili della Rumba

Ci sono tre forme o stili principali della Rumba; il Yambú, la Columbia e il Guaguancó.
- Il Yambúha una origine urbana e pare sia uno degli stili più antichi visto che esistono testimonianze fin dalla metà del secolo XIX. La sua aria è lenta. Si inizia con un lalaleo in coro - sillabe ripetute come in un segnale (la, la, la, la...) - chiamato Diana. Quindi il solista canta alcune strofe, che si chiamano Decimar, nonostante molte volte la struttura delle stesse non abbia niente a che vedere con la forma poetica spagnola della décima. Il coro risponde di nuovo con il lalaleo particolare e così vanno avanti, alternandosi i cori con il solista fino a che comincia il ritornello dove inizia a ballare una coppia. Il ballo è lento con movimenti cerimoniosi. Rappresenta il civettare della donna attorno all'uomo e si caratterizza perché non vi si realizza il Vacunao - movimento pelvico di significato erotico. Altro fatto degno di nota è che nello Yambú la parte di maggior sfoggio appartiene alla donna, relegando il maschio ad un secondo piano.
- Altro stile della rumba, più recente dello Yambú, è quello denominato Columbia. Generalmente è un ballo esclusivamente maschile anche se alcune donne si resero famose nell'interpretarlo. L'origine rurale di questo ballo è indubbia. Per i grandi ballerini o musicisti della Rumba "la Columbia è la campagna soprattutto quella di Matanzas"; alcuni, mostrandosi ancora più categorici, sostengono che dopo Chucho de Mena, sulla linea della ferrovia in Matanzas, c'era una frazione chiamata Columbia dove andavano gruppi di ballerini a divertirsi. Questa origine rurale la riscontriamo nei testi che, benché ispirati alle tematiche più varie sono costituiti da brevi frasi, poco pulite e con un'abbondanza di vocaboli africani, a conferma che questa umana creazione sia nata nelle piantagioni di canna da zucchero o nelle baracche dell'estrazione e lavorazione dello zucchero. La struttura della Columbia (solista-coro) è la stessa degli altri stili della rumba e presenta due parti chiaramente definite: una del solo canto; l'altra il Capetillo o parte ballata. Il Llorao (pianto) è caratteristico della Columbia e consiste in lamenti o esclamazioni piagnucolose che lancia il cantante o Gallo nel mezzo dei suoi canti. Prima del Capetillo ci sono anche i Cantos de Puya o iattanze. Arrivato il momento del ballo, alcuni partecipanti della festa chiedono permesso, con un gesto, per ballare e quindi, dopo che si sono fatti spazio tra i presenti e salutato i tamburi, ostentano la loro abilità nel ballo. Più tardi, altri ballerini li sostituiranno provando a superarli nei passi. Il gioco o lo stile dei ballerini è di "gambe e spalle". Tendono a mantenere la posizione eretta, poiché molte volte portano in equilibrio sulla testa un bicchiere o una bottiglia. In alcuni luoghi della campagna si usa ballare con in mano asce o coltelli. L'aria della Columbia "è rapida ma seduta". Uno dei tamburi, il Quinto, deve sottolineare ogni movimento fatto dai ballerini, richiedendo che il percussionista sia molto esperto per la varietà di colpi che dovrà marcare.
- Il Guaguancó è di origine urbana, nel quale si narrano fatti, aneddoti in forma poetica. E' un genere eminentemente narrativo costituito da frequenti improvvisazioni. Tutti quei temi che colpiscono la vita del negro del popolo sono rimasti plasmate nei testi: la politica, la protesta sociale, il sentimento patriottico, l'amore, l'amicizia, le frustrazioni, la satira e altri. Attualmente alla parte cantata si aggrega una ballata "rumba de guaguancó" pero i vecchi sostengono che il Guaguancó propriamente detto è la parte narrativa. Nel ballo si rappresenta la persecuzione amorosa dell'uomo alla donna, desiderando Vacunarla (vaccinarla) e lei che maliziosamente prova a proteggersi dall'attacco. In questa persecuzione e fuga di profondo contenuto erotico si dimostra l'abilità nel ballo della coppia. Oggi si è molto stilizzato il Vacunao, suggerendolo a volte con un movimento del fazzoletto e di un'altra parte del corpo.
Il Yambú, la Columbia e il Guaguancó si distinguono perfettamente per l'aria, i suoni e per lo stile del ballo, sono presenti nei quartieri più popolari dell'Habana e in tutta Cuba: Marianao, Regla, Guanabacoa, Matanzas, Cárdenas, Santiago, Guantánamo, etc. Altri stili della rumba sono: la Rumba del tempo di Spagna, la Reseda, la Jiribilla, la Rumba Teatral.

I cori del Guaguancó

Alla fine del XIX secolo e all'inizio del XX esistevano gruppi di uomini e donne specializzate nel suonare il Guaguancó, che ricevettero il nome di Coros, e che si riunivano nei loro ambienti a perfezionare i testi e le voci dei loro canti. I differenti quartieri popolari della città dell'Habana avevano i loro Coros che rivaleggiavano tra loro nella esecuzione dei migliori Guaguancó.
El Paso Franco, Los Roncos, Los Jesuítas, etc riempirono un capitolo importante della nostra cultura tradizionale per aver dato un profilo definitivo ad una delle nostre manifestazioni musicali e danzanti più genuine.
Gli strumenti musicali Gli strumenti musicali impiegati per suonare la rumba sono semplici: tre tamburi di toghe leggermente a forma di barile chiamati `Quinto`, `Salidor` `Tres Golpes`; un paio di maracas metallica (nkembi) che porta nei polsi il suonatore del `Quinto` nella Columbia e un paio di Clave (paletti che si battono tra loro) con i quali il cantante marca il ritmo.
Comunque, generalmente nel Yambú, e qualche volta nel Guaguancó si impiegano due casse o recipienti di legno. Il piccolo, quasi sempre ottenuto da una "scatola di candele" che ha un suono più acuto e funge da Quinto; il maggiore (alcuni di questi recipienti erano quelli che contenevano il baccalà) ha un suono più grave e funge da Tumbadora: Aggregando colpi di cucchiaio, colpi nelle porte e in tutto quello che permette al negro di creare ritmo.

Musica cubana stili rumba (ascoltare)


Rumba

Salsa le origini
L'uso comune della parola "salsa" per designare una musica latinoamericana ballabile iniziò nel 1933, quando il cantautore cubano Ignacio Piñerio scrisse la canzone "Échale Salsita". Continua...

Son

Danza e musica sviluppatesi a Cuba a partire dalla fine dell’Ottocento e diffusesi successivamente nel Centroamerica. Continua...

Santeria

Culto afroamericano simile al vudù, sorto nel XIX secolo a Cuba come espressione religiosa degli schiavi di origine yoruba, che conservarono alcuni tratti salienti della loro cultura, pur adattandoli al contesto cattolico dell'isola caraibica, da dove il culto è penetrato anche negli Stati Uniti. Continua...
Ricette regionali italiane
+ Piemonte
+ Valle D'Aosta
+ Liguria
+ Lombardia
+ Veneto
+ Trentino Alto Adige
+ Friuli Venezia Giulia
+ Emilia Romagna
+ Toscana
+ Marche
+ Umbria
+ Lazio
+ Campania
+ Abruzzo
+ Molise
+ Puglia
+ Basilicata
+ Calabria
+ Sicilia
+ Sardegna
Ricette internazionale
+ Europa
+ Medio Oriente
+ Asia
+ Africa
+ Nord America
+ Sud America
+ Oceania
Tutto gratis
+ Carta Geografica
+ Inviti e Partecipazioni
+ Url
+ Tutto gratis
Antivirus
+ Antivirus
Risorse
+ Agriturismo
+ Assicurazioni
+ Finanza
+ Risorse
Home Page - Ricerche - Indice Ricette - Pagina Iniziale - Preferiti - Contattaci - Segnala un sito
-
Copyright © 2005- ..::*www.moldrek.com*::.. All rights reserve (Tutti i diritti riservati)