Ricette
Ricette Cucina Nel Mondo!

RICETTE BELGIO
Ricette Belgio del mondo in modo semplice e chiaro tutte gratis per tutti gli appassionati di ricette Belgio di cucina che si cimentano in culinaria.

Home Page - Ricerche - Indice Ricette - Pagina Iniziale - Preferiti - Contattaci - Segnala un sito
Ricette per categoria
+ Bevande
+ Antipasti
+ Primi Piatti
+ Secondi Piatti
+ Contorni
+ Dessert
+ Salse e Condimenti
+ Bimby
Microonde
Melagrana
Curarsi con le erbe
Pizze
Dimagrire
+ Nutrizione
Accelerare Metabolismo
+ Diete
Tabelle Calorie
Calcola Peso Forma
+ Alimentazione
Le Vostre Ricette
Siti partner
Scommesse
Altri...
Partner

Vota questo sito su migliorsito.com
TOPlist
Balli
+ Balli Caraibici
Meteo
+ Previsioni Meteo
Tutto Su Internet
+ Automobili
Dizionario o Vocabolario
+ Geografia
+ Giochi
+ Musica
+ Scommesse
+ Sports
Belgio: ricette ricetta gastronomia cucina di belga.
Si può sbagliare a scrivere Ricete belgio, ricete belga!
RICETTE DEL BELGIO

Mappa Europa

Austria
Belgio
Svizzera
Germania
Danimarca
Spagna
Finlandia
Francia
Grecia
Ungheria
Irlanda
Italia
Olanda
Norvegia
Polonia
Portogallo
Romania
Russia
Svezia
Gran Bretagna o Regno Unito
Ex Iugoslavia

Ricette Europee

Ricette Austria
Ricette Belgio
Ricette Svizzera
Ricette Germania
Ricette Danimarca
Ricette Spagna
Ricette Finlandia
Ricette Francia
Ricette Grecia
Ricette Ungheria
Ricette Irlanda
Ricette Olanda O Paesi Bassi
Ricette Norvegia
Ricette Polonia
Ricette Portogallo
Ricette Romania
Ricette Russia
Ricette Svezia
Ricette Gran Bretagna
Ricette Ex Jugoslavia
 Pagina: 1 Pagina: 1  
 Pagina: 1 Pagina: 1  

La cucina belga

Introduzione
Prima di addentrarci fra le più rinomate e succulente ricette della cucina belga è necessario fare innanzitutto una premessa: in Belgio, come in molti altri paesi nordici, generalmente il pasto principale è quello serale, composto di solito da un piatto unico, preceduto eventualmente da un antipasto e seguito da un dolce. D'altra parte ciò non significa che nei numerosi e ottimi ristoranti del Paese non vengano serviti primi come la pasta, il riso o, più tipicamente, le zuppe, ottime e delicate grazie all'abbondanza di verdure che qui si trovano.
I piatti in cui meglio si esprime la tradizione culinaria belga, però, sono quelli "unici". La vicinanza del mare ha incentivato l'elaborazione di tantissime pietanze a base di pesce e crostacei, come i gamberetti grigi del Mare del Nord o le cozze, da provare gratinate, con lo champagne, perfino con il miele o con la panna! Ma anche la carne fa la sua parte nella gastronomia belga, con piatti classici o dedicati alla selvaggina. Da segnalare poi gli affettati e i paté, specialmente provenienti dalla zona delle Ardenne.
Se ti trovi in Belgio, quindi, devi assolutamente assaggiare almeno uno dei seguenti piatti: asparagi à la flamande , indivia gratinata, patatine fritte, waterzooi, coniglio alle prugne, croquettes crevettes (crocchette ai gamberetti), aringhe, cozze con patatine fritte, pane e formaggio belga accompagnati da una buona birra "Kriek", pane al latte e panini "pistolets". Tra i dolci tipici del Belgio rammentiamo invece le famose "gaufres", servite con marmellata, zucchero o cioccolato fuso, il gracht brood, un dolce cotto al forno e rifinito con zucchero caramellato, gli speculoos, biscotti dolci e croccanti alla cannella, le crêpes (servite con zucchero scuro, cioccolato fuso, gelato o marmellata), le praline e il fromage blanc, un formaggio fresco dal sapore neutro ma buonissimo sia per ricette salate sia per essere gustato dolce, anche con il solo zucchero.
I belgi sono gente allegra e alla ricerca del buon vivere, per questo amano molto mangiare fuori casa, come testimoniano i molti ristoranti e brasserie locali. Numerosi e in costante ascesa sono anche i ristoranti vegetariani e quelli etnici (principalmente arabi, indiani, greci e italiani). Da non dimenticare poi le numerose pizzerie e i fast food. La grande passione dei Belgi per la buona tavola è cosa risaputa. Anzi si potrebbe dire che il centro della grande cucina europea si trova a Bruxelles, città allegra e godereccia. Uno dei motivi dell’eccellenza della sua cucina sta nelle materie prime. Infatti la regione che circonda Bruxelles è il Brabante, terra molto fertile e dai grandi allevamenti di bestiame. Famose le tenere carni dei suoi bovini a quelle saporitissime dei suoi insaccati. Famosissimo il boudin, salsiccia composta da carne di maiale, uova sbattute, pane bagnato nel latte e abbondanti spezie. Viene cotta per 10 minuti nell’acqua bollente poi affettata e servita a fine pasto accompagnata da cavolini di Bruxelles e composta di mele aromatizzata con la noce moscata. Altro vanto del Belgio sono le sue verdure e legumi notissimi in tutto il mondo: i cavolini di Bruxelles, il cui modo migliore per cucinarli consiste nel saltarli nel burro, dopo averli bolliti per qualche minuto, e l’indivia belga che viene preparata sia cotta che cruda in migliaia di modi. La vicinanza del mare apporta alla cucina belga tantissimi piatti a base di pesce e crostacei. Molto apprezzati sono i filetti di aringa da “latte” Jefke che vengono marinati con cipolla, limone, olio e aceto. Il “latte” viene mischiato insieme a tuorli d’uovo sodo, scalogno, prezzemolo e un po’ di maionese. Questo piatto viene servito freddo accompagnato da fagioli bianchi. I dolci della cucina Belga sono strepitosi e oltre ai famosi wafles di cui vi do la ricetta, vorrei ricordare il bodding fatto con pane raffermo imbevuto nel caffè e il gracht brood dolce dalla forma allungata lievitato in forno e cosparso di zucchero caramellato durante la sua cottura. Le curiosità degli abitanti del belgio
I Belgi sono molto estroversi e calorosi, pieni di voglia di vivere e di divertirsi.
Amano molto mangiare fuori casa. Numerossimi dunque i ristoranti, da quelli economici a quelli carissimi.
Tutti però con un denominatore comune: l’estrema cura nel cucinare e nel presentare i propri piatti.
Grandi produttori e bevitori di birra, i Belgi hanno esteso questa loro passione anche alla preparazione di molti piatti. Paul Morlenghem, famosissimo chef belga, 30 anni fa rilanciò questa bevanda come aromatizzante di cibi.
Indimenticabili il consommé di malto, le cozze alla Bruegel e i sorbetti alla birra di Kriek.
La tavola di solito viene apparecchiata come da noi.

La gastronomia della cucina belga

La tradizione gastronomica belga risente soprattutto dell'influenza francese e dei paesi colonizzati, ma ciò non gli ha impedito di costruirsi una precisa identità culinaria e di conservare alcune tradizioni. Come in tutti i paesi del nord è usanza cominciare la giornata con una abbondante colazione che mischia il dolce e il salato, mentre il pranzo può anche essere consumato frugalmente. È sorprendente l'alto numero di ristoranti che vi sono girando per Bruxelles e si differenziano moltissimo per tipologia, qualità e nazionalità. Le entrées vengono preparati con verdure, affettati e formaggi ma molto diffusi e apprezzati sono quelli con crostacei e molluschi (soprattutto cozze); il fondu bruxellois sono crocchette a base di formaggio di cui esiste una variante coi gamberi; le moules complet bruxellois sono cozze servite con varie salse.
I primi piatti sono generalmente delle zuppe di verdura o di brodo che possono contenere anche carni e affettati; tipiche sono la marmite managère, brodo di manzo con verdure, carne e fette di pane, la soupe malinoise, a base di lattuga, patate e cavolfiore, e il potage brabancon, a base di cipolle e cavolini passati e legati con latte e rosso d'uovo. Come primo piatto vengono consumate anche le classiche torte salate. Le carni vengono spesso cucinate con birra e cipolle, e sono accompagnate da verdure, salse o mostarde. Il waterzooi è pollo con panna, verdure e ortaggi, il boudin una salsiccia di carne di maiale, uova sbattute, pane bagnato nel latte e spezie, la carbonnade flamande è carne di bue o di manzo cotto con birra e verdure, i choeles pancreas e frattaglie di bue cotto con birra, cipolle e strutto.
Il vicino mare ha permesso di sviluppare una non indifferente tradizione di pesce: l'anguilles au vert è anguilla stufata nel vino bianco con salsa verde; i Jefke filetti di aringa che vengono marinati con cipolla e fagioli bianchi; i moules en frittes sono un piatto di molluschi vari conditi con brodo, aromi e verdure tritate, è ampliamente diffuso e apprezzato anche oltre i confini nazionali. I contorni più consumati sono i famosissimi cavolini di Bruxelles e le patate. Queste ultime sono molto apprezzate anche come snack nelle friteries, dove vengono preparate con una cottura in due tempi (croccanti fuori e morbide dentro) di cui i belgi vanno molto orgogliosi.
I dolci vengono spesso consumati per strada e, oltre alle classiche frittelle, troviamo i waffeln e i gauffres: morbide cialde guarnite con panna, cioccolata o confetture. Discorso a parte merita il cioccolato, vera e propria tradizione nazionale di cui bisogna assolutamente assaggiare le praline, ovvero cioccolatini dal guscio croccante ma dal ripieno morbido e in vari gusti. La birra è ovviamente la bevanda più diffusa, ve ne sono 600 differenti tipi e moltissime di alta qualità, inoltre, come visto, è largamente impiegata nella preparazione delle ricette. La produzione di vino è, invece, molto scarsa e se si vuole cenare con questa bevanda bisognerà optare per dei più costosi vini francesi.

Le origini della cucina belga

Medioevale, romantico e moderno, il Belgio è un piccolo territorio alla confluenza delle culture anglo-germaniche e latine.
Arte, storia e buona cucina fanno del Belgio una meta appetibile sotto tutti gli aspetti, un paese a misura d'uomo da scoprire proprio cominciando da Bruxelles, sede dell'Unione Europea e città in continua trasformazione. Sappiamo che il vanto del Belgio sono le sue verdure, i legumi, i Cavolini di Bruxelles che sono conosciuti in tutto il mondo, ma anche i pesci ed i crostacei sono molto apprezzati, come il famoso piatto di filetto di aringa da latte marinati e serviti con fagioli bianchi. Ma anche la carne è strepitosa, famosissimo il Boudin, una salsiccia composta da carne di maiale, uova sbattute, pane bagnato nel latte, abbondanti spezie, che viene cotta in acqua bollente per 10 m e poi affettata e servita a fine pasto con i Cavolini di Bruxelles. La vicinanza con il mare influenza naturalmente l'intera gastronomia, dove possiamo trovare moltissimi piatti a base di crostacei e di pesce.
Uno dei piatti più apprezzati è, ad esempio, i filetti di aringa che vengono serviti freddi con un accompagnamento di fagioli e con un pizzico di scalogno, maionese ed un uovo sodo come contorno. Vanno assolutamente assaggiati gli asparagi à la flamande (in maggio-giugno), le croquettes crevettes (crocchette ai gamberetti), la bistecca in salsa tartara con le patatine fritte, il waterzooi (zuppa di Gent con pollo e verdure), le aringhe (maatjes) alla fine di maggio-inizio giugno, la pernice alla fine di settembre, il pane al latte, i panini "pistolets", tutta la pasticceria in generale, le cozze con le patatine fritte (da settembre a marzo), il tradizionale pane natalizio "cougnou à la Noel", il coniglio alle prugne, pane e formaggio accompagnato da una buona birra "Kriek", il pesce in generale, il gratin a base di indivia belga, nonché piatti ispirati alla cucina francese. Ottima è la birra belga: se ne annoverano circa 400 tipi diversi.
I Belgi mangiano molto fuori casa e, di conseguenza, pretendono molta cura nella preparazione e nella presentazione dei piatti.
Ricette regionali italiane
+ Piemonte
+ Valle D'Aosta
+ Liguria
+ Lombardia
+ Veneto
+ Trentino Alto Adige
+ Friuli Venezia Giulia
+ Emilia Romagna
+ Toscana
+ Marche
+ Umbria
+ Lazio
+ Campania
+ Abruzzo
+ Molise
+ Puglia
+ Basilicata
+ Calabria
+ Sicilia
+ Sardegna
Ricette internazionale
+ Europa
+ Medio Oriente
+ Asia
+ Africa
+ Nord America
+ Sud America
+ Oceania
Tutto gratis
+ Carta Geografica
+ Inviti e Partecipazioni
+ Url
+ Tutto gratis
Antivirus
+ Antivirus
Risorse
+ Agriturismo
+ Assicurazioni
+ Finanza
+ Risorse
Home Page - Ricerche - Indice Ricette - Pagina Iniziale - Preferiti - Contattaci - Segnala un sito
-
Copyright © 2005- ..::*www.moldrek.com*::.. All rights reserve (Tutti i diritti riservati)