Ricette
Ricette Cucina Nel Mondo!

FESTA DELL'AGRICOLTURA
La festa dell'agricoltura (comunicato stampa) sono eventi collettivi di ricorrenza rituale, civile e liturgica dove tutti si divertono e passare una giornata serena in piena allegria.

Home Page - Ricerche - Indice Ricette - Pagina Iniziale - Preferiti - Contattaci - Segnala un sito
Ricette per categoria
+ Bevande
+ Antipasti
+ Primi Piatti
+ Secondi Piatti
+ Contorni
+ Dessert
+ Salse e Condimenti
+ Bimby
Microonde
Melagrana
Curarsi con le erbe
Pizze
Dimagrire
+ Nutrizione
Accelerare Metabolismo
+ Diete
Tabelle Calorie
Calcola Peso Forma
+ Alimentazione
Le Vostre Ricette
Siti partner
Scommesse
Altri...
Partner

Balli
+ Balli Caraibici
Meteo
+ Previsioni Meteo
Tutto Su Internet
+ Automobili
Dizionario o Vocabolario
+ Geografia
+ Giochi
+ Musica
+ Scommesse
+ Sports
Festa: dell'agricoltura tesoro di fattoria comunicato stampa feste.
Si può anche sbagliare a scrivere festa dell'agricoltura: tesoro di fatoria comunicato stampa, tesoro di fatoria comunicato stampa, tesoro di fatoria: festa dell'agricoltura comunicato stampa!
Si può anche cercare tesoro di fattoria comunicato stampa, tesoro di fattoria: festa dell'agricoltura comunicato stampa!
FESTA DELL'AGRICOLTURA
 Pagina: 1 Pagina: 1  
 Pagina: 1 Pagina: 1  
Tesoro di Fattoria

Festa dell'agricoltura: tesoro di fattoria
La Confederazione Italiana Agricoltori di Teramo
Per la CIA di Teramo: Walter De Berardinis
Ufficio Stampa: Via Amendola, 29/A – 64021 Giulianova alta (TE) – Abruzzo
64021 – Giulianova alta (TE) - Via Giovanni Amendola, 29/A
Mobile: 328-5811626 - Telefax: 085-8008105
skype: w.deberardnis - E-Mail: walterdeberardinis@libero.it

COMUNICATO STAMPA

TESORI di FATTORIA 2007 – 6° edizione – manifestazione nazionale della CIA

Intervista al Presidente della Cia di Teramo – Giorgio De Fabritiis

Giorgio De Fabritiis

Ieri 20/07/2007, nella sala consiliare della Provincia di Teramo, è stata presentata la manifestazione nazionale “Tesori di Fattoria – 6° mostra e degustazione dei prodotti tipici”, che si svolgerà a Giulianova alta (TE), in Abruzzo, dal 27 al 29 luglio. Abbiamo realizzato l’intervista in merito alla manifestazione in oggetto.

Presidente, perché Tesori di Fattoria?
La manifestazione Tesori di Fattoria è nata nel 2002, ideata e portata avanti dal compianto ex presidente della Cia di Teramo, Massimo Cerasi, prima a Colonnella e l’anno dopo a Giulianova lido, fu un successo. Dal 3° anno ad oggi (2004-2007) a Giulianova alta nel cuore del centro storico, diventato un appuntamento fisso delle manifestazioni estive della Città di Giulianova. La manifestazione vuole essere una vetrina per i prodotti della nostra terra, troppo spesso soppiantanti da produzione agricole che arrivano da altri paesi emergenti. L’evento è finalizzato alla promozione delle nostre produzioni agricole di qualità. I saperi di Fattoria e dunque la sapienza contadina, sono alla base dei capolavori della gastronomia locale, che si esprime con sapori forti, singolari e complessi. Saperi e sapori per gli amanti della buona tavola e della cultura tradizionale contadina.

Da quest’anno la manifestazione è diventata di carattere nazionale, perché?
Con il sostegno della CIA nazionale, grazie al suo Presidente, Giuseppe Politi, abbiamo aperto da quest’anno l’ingresso alla manifestazione ad altre regione italiane. Era un atto dovuto al mio predecessore, Massimo Cerasi, lui che aveva dato tutto il suo impegno per creare questa grossa manifestazione regionale, non poteva essere non ricordato con un evento nazionale.

Chi verrà alla manifestazione cosa troverà?
Quest’anno le aree sono davvero cresciute rispetto agli ultimi anni. La prima area è stata sviluppata su tutta Piazza della Libertà e il Belvedere della città, i cittadini e i numerosi turisti troveranno centinaia di espositori che faranno assaggiare i tanti prodotti della nostra terra. Si gusteranno i sapori dimenticati grazie ad agricoltori sensibili che hanno riscoperto antiche varietà di frutta ed ortaggi, valorizzato la ventricina teramana, riproposto i formaggi tradizionali, i vini doc di qualità, l’olio extravergine d’oliva, ma anche i dolci e le confetture. La seconda area si snoderà sul corso Garibaldi, qui, in collaborazione con la CNA di Teramo troveremo gli artigiani che faranno conoscere le loro attività legati storicamente al territorio e al mondo agricolo. Non solo, ben tre mostre fotografiche illustreranno il mondo agricolo e paesaggistico della nostra terra. Luigi Sbei, noto appassionato del mondo agricolo, presenterà la più importante raccolta fotografica su questo tema. Poi ci sarà l’Associazione Culturale Inabruzzo Onlus, che presenterà una raccolta di foto paesaggistiche del nostro Abruzzo. Ed infine, la CIA-Abruzzo, presenterà il progetto Angola con foto e testi, per far conoscere le attività che la CIA sta portando avanti nei paesi in via di sviluppo. Inoltre, in collaborazione con l’Arssa e docenti di agronomia, verranno attivati i mini di corsi di degustazione: salumi, olio e formaggi. La terza area è dislocata in un’altra storica piazza giuliese, Piazza Buozzi, nei pressi del Duomo di San Flaviano. La storica piazza verrà unita anche con via Piave e il Belvedere, ospiterà il ristorante all’aperto gestito da i vari agriturismi della provincia di Teramo, nelle tre sere si alterneranno per far conoscere i nostri piatti tipici teramani. La quarta ed ultima area, dislocata in Pizza Dante Alighieri, tratterà la degustazione dei Vini, il nostro prodotto tipico più conosciuto al mondo. Con i sommellier dell’AIS-Associazione Italiana Sommellier, si svolgeranno delle dimostrazioni di degustazione dei vini della nostra regione.

È vero che avete previsto un inaugurazione molto speciale?
Si, sempre per onorare il vecchio presidente, Cerasi, apriremo la 6° edizione con una sfilata di trattori d’epoca (circa 20 macchine agricole), partiranno da piazza Villermin (stabilimento Caprice), per poi proseguire per tutto il lungomare della città e poi risalire per via Gramsci, fino all’arrivo in piazza della Libertà. Qui, una volta tagliato il nastro, sarà fatto partire un nastro con la registrazione dell’intervista della scorsa edizione fatta proprio a Massimo Cerasi, con una speciale dedica fatta alla fine del filmato stesso. Sperò che, oltre alle autorità intervenute, venga tanta gente del mondo agricolo, mondo a cui Massimo teneva molto. Inoltre, sarà prevista la presenza di ben 5 cori folkloristici della nostra regione: Lu Passagalle di Pineto; La Nuova Compagnia di Canto Giuliese di Giulianova; Li Tamurre di Pretara; La Corale di Iorio di Atri e l’Associazione Folk Vomano di Montorio al Vomano.

In chiusura d’intervista vuole aggiungere altro?
Vorrei ringraziare tutto il mio staff CIA, forse senza questi ragazzi non avremmo realizzato una manifestazione così importante. Naturalmente ringrazio anche gli enti pubblici e privati che hanno permesso questo grosso risultato. Quindi ringrazio la Regione Abruzzo, Assessorato all’Agricoltura; la Provincia di Teramo, Assessorato all’Agricoltura; la Città di Giulianova, Assessorato alla Cultura e Turismo; la Camera di Commercio di Teramo; l’Arssa – Agenzia Regionale per i Servizi di Sviluppo Agricolo; il BIM-Consorzio dei Comuni del Vomano e Tordino e della Provincia di Teramo; la BLS – Banca di Lanciano e Sulmona; il GAL-Agenzia di Sviluppo Locale Appennino Teramano; Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga; IZS-Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e Molise “G.Caporale”; la CNA di Teramo-Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa; Enoteca Regionale d’Abruzzo; il Consorzio di tutela del Montepulciano d’Abruzzo – Colline teramane; Unalat – Unione Nazionale fra le Associazioni di Produttori di Latte Bovino.

Chi è il Presidente Provinciale della CIA di TERAMO?
È nato il 19 maggio del 1948 a Castel Messer Raimondo (TE), dove vive con la moglie e 2 figli.
Giorgio De Fabritiis, è stato Presidente del Comprensorio Fino-Vomano; ex Direttore Regionale del Patronato INAC e delle politiche sociali della CIA-Abruzzo. Fino al 1999 ha ricoperto la carica di Presidente della CIA-Teramo, per poi passare il testimone a Massimo Cerasi. E' stato 10 anni Consigliere comunale nel Comune di Castiglione Messer Raimondo (TE); 5 anni Consigliere della Comunità Montana di Cermignano e successivamente anche Assessore; Sindaco di Castiglione Messer Raimondo (TE) per una intera legislatura fino al 1999; membro del Consiglio della Giunta della Camera di Commercio di Teramo fino al 2000. Attualmente è VicePresidente della CIA-Abruzzo e membro effettivo della CIA nazionale. E' membro del consiglio di amministrazione della Banca di Credito Cooperativo di Castiglione Messer Raimondo e Pianella, dopo esserne stato anche membro del collegio sindacale per tre anni. Fa parte anche della consulta della Regione Abruzzo per i paesi in via di sviluppo e coordinatore e responsabile dei progetti umanitari (attualmente è il quarto) che la CIA-Abruzzo sta realizzando in Angola, da 5 anni insieme alla Regione Abruzzo e alle Banche di credito cooperativo dell'Abruzzo e del Molise e di progetti finanziati direttamente dalla BCC di Castiglione Messer Raimondo e Pianella.

COMUNICATO STAMPA 28/07/2007
La CIA di Teramo, capofila del progetto “I Tesori del Gran Sasso – il gigante buono dell’Italia”, martedì prossimo, 31 luglio 2007, alle ore 10:30, presso la Sala della Giunta provinciale di Teramo (in Via Milli – sede della Provincia di Teramo), convoca la conferenza stampa di presentazione, con tutti i partners che hanno aderito al progetto.
Parteciperanno alla conferenza stampa:
Giorgio De Fabritiis, Presidente della CIA di Teramo.
Pasquale Cantoro, Vicepresidente della CIA di Teramo.
Gloriano Lanciotti, Presidente della CNA di Teramo.
Alfredo Di Varano, Presidente della Comunità Montana Gran Sasso.
Silvio De Antonis, Vicesindaco del Comune di Castel Castagna.
Silvana Marano, Sindaco del Comune di Tossicia.
Giuseppe Di Bartolomeo, Sindaco di Colledara.
Giovanni Schiappa, Vicesindaco del Comune di Castelli.
Luciano Ambrogio Di Filippo, Presidente della ProLoco di Villa Petto di Colledara.
Pietro Seca, Presidente della Pro Loco di Azzinano di Tossicia.
Maurizio D’Amario, della Partners K Shift di Campli, coordinatore del progetto.
Inoltre saranno presenti i rappresentanti del Consorzio Agorà e l’Associazione Culturale Nitticora.
I partners che hanno aderito al progetto sono: Cia di Teramo, Cna di Teramo, Comunità Montana Gran Sasso, Consorzio Agorà, Associazione Culturale Nitticora e i Comuni di: Tossicia, Castelli, Castel Castagna e Colledara.
Teramo lì, 28 luglio 2007.

Comunicato Stampa del 29 luglio 2007 (definitivo)
Chiusura della manifestazione Tesori di Fattoria – 6° edizione 2007.
Si chiude, nel migliore dei modi, il tradizionale appuntamento estivo de i “Tesori di Fattoria”, manifestazione organizzata ed ideata dalla CIA di Teramo. Da quest’anno la manifestazione è diventata di carattere nazionale, era stata una promessa del Presidente della CIA nazionale, Giuseppe Politi, all’indomani dell’improvvisa scomparsa dell’ex Presidente provinciale, Massimo Cerasi. Le regioni che quest’anno hanno rappresentato l’Italia sono state: l’Umbria, la Toscana, la Puglia, il Molise e l’Emilia Romagna, seguite anche dalle rispettive delegazioni della CIA e Turismo Verde. L’Abruzzo era ben rappresentato da un centinaio di aziende agricolo che producono e vendono i prodotti della propria terra. Anche l’Assessore all’Agricoltura della Regione Abruzzo, Marco Verticelli, ha sottolineato l’importanza che questa manifestazione rappresenta per l’intero Abruzzo. Mentre, il Presidente della Cia di Teramo, Giorgio De Fabritiis, da quest’anno ha raccolto il progetto ideato dal suo predecessore, cercando di valorizzare ancora di più una manifestazione a cui la CIA tiene molto.
La manifestazione Tesori di Fattoria è nata nel 2002 – ci racconta il Presidente, Giorgio De Fabritiis - ideata e portata avanti dal compianto ex presidente della Cia di Teramo, Massimo Cerasi, prima a Colonnella e l’anno dopo a Giulianova lido (2003), fu un successo. Dal 3° anno ad oggi (2004-2007) a Giulianova alta nel cuore del centro storico, è diventato un appuntamento fisso delle manifestazioni estive della Città di Giulianova. La manifestazione vuole essere una vetrina – dichiara il Presidente della CIA di Teramo - per i prodotti della nostra terra, troppo spesso soppiantanti da produzione agricole che arrivano da altri paesi emergenti. L’evento è finalizzato alla promozione delle nostre produzioni agricole di qualità. I saperi di Fattoria e dunque la sapienza contadina, sono alla base dei capolavori della gastronomia locale, che si esprime con sapori forti, singolari e complessi. Saperi e sapori per gli amanti della buona tavola e della cultura tradizionale contadina.
Molte sono state le novità di quest’anno introdotte nella 6° edizione. L’apertura con la sfilata di oltre 25 trattori d’epoca, dal lido e fino alla parte alta della città. Poi la proiezione del filmato in ricordo dell’ex Presidente, Cerasi, con il toccante momento del taglio del nastro da parte della moglie (Cinzia). La prima rassegna, all’interno della manifestazione, dei cori folkloristici: “Lu Passagalle” di Pineto; “Nuova compagnia di Canto giuliese” di Giulianova; “li Tamurre” di Pretara (Isola del Gran Sasso); “la Corale di Iorio” di Atri e “Associazione Folk Vomano” (Folclore) di Montegualtieri di Cermignano. Nella suggestiva Piazza Buozzi è stato riproposto il ristorante all’aperto, con quasi 1.000 pasti preparati, piatti tipici locali come: Timballo di scrippelle, Spaghetti e pallottine, Tagliolini e Fagioli con cotiche, Pecora alla callara, la Tagliata di marchigiana igp, le Mozzarelle, Arrosticini e Formaggio fritto, innaffiati da ottimi vini abruzzesi. Anche nell’altra Piazza della Chiesa della Misericordia è stato riproposto “Vini da mille e una botte”, qui, con il fattivo contributo dell’AIS-Abruzzo, l’Associazione Italiana Sommelier, sono stati presentati i migliori vini abruzzesi con una degustazione guidata. Sempre sull’intera piazza, erano aperti anche i fondaci che ospitavano le cantine partecipanti. Nell’altra area, su corso principale della Città (C.so Garibaldi), in collaborazione con l’ARSSA-Abruzzo, si sono svolti i mini-corsi di degustazione del formaggio, olio, salumi ed infine l’aceto balsamico di Scandiano (RE). Anche la CNA di Teramo era presente con le botteghe artigiane: la ceramica di Castelli, l’arte orafa, gli strumenti armonici, la lavorazione dei dolci, della pietra dura, del vetro e del metallo, il tutto per ricordare il legame del mondo agricolo con quello artigianale artistico. Poi, spazio alle mostre tematiche: il GAL Appennino Teramano, con le foto dei 29 Comuni delle tre Comunità Montane: Vomano- Fino-Piomba; Gran Sasso; Laga. La CIA-Abruzzo. Foto e video del progetto della Cia-Abruzzo per l’Angola in Africa, con la creazione delle fattorie si sostentamento. Mostra del mondo contadino di Luigi Sbei. Foto d’epoca della vita contadina teramana. L’Associazione Culturale “INABRUZZO”, con foto e testi per promuovere e far conoscere il nostro Abruzzo.
Nella serata conclusiva, anche il noto conduttore radiofonico di Radio Dee Jay, Roberto Ferrari (Roberto Porchera), è stato ospite di “Tesori di Fattoria”, coinvolgendo, con la sua simpatia, i numerosi visitatori.
La Cia di Teramo, nella persona del suo Presidente, Giorgio De Fabritiis, ha ringraziato tutti gli enti pubblici e privati, che hanno permesso la riuscita della manifestazione: la Regione Abruzzo – Assessorato all’Agricoltura; la Provincia di Teramo – Assessorato all’Agricoltura e Attività Produttive; la Città di Giulianova – Assessorato alle M,manifestazioni e Cultura; la Camera di Commercio di Teramo; l’Arssa-Abruzzo; il BIM – Consorzio dei Comuni del Vomano e Tordino; la BLS-Banca di Lanciano e Sulmona; il GAL-Appenino teramano Agenzia di Sviluppo locale; il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga; l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise; la CNA-Confederazione Nazionale dell’Artigianato; l’Enoteca Regionale d’Abruzzo; Il Consorzio di tutela del Montepulciano d’Abruzzo-Colline teramane; UNALAT - Unione Nazionale fra le Associazioni di Produttori di Latte Bovino.
La CIA di Teramo ringrazia tutti gli operatori dell’informazione che hanno contribuito alla riuscita di questa importante manifestazione nazionale, sicuri di avervi come ospiti il prossimo anno con “Tesori di Fattoria” 7° edizione 2008, Vi augura di passare delle serene vacanze.

Walter De Berardinis


Comunicato stampa: 20/07/2007
Intervista al Presidente della Cia di Teramo – Giorgio De Fabritiis
Programma: 27-28-29/07/2007
Programma festa dell'agricoltura: tesoro di fattoria
Ricette regionali italiane
+ Piemonte
+ Valle D'Aosta
+ Liguria
+ Lombardia
+ Veneto
+ Trentino Alto Adige
+ Friuli Venezia Giulia
+ Emilia Romagna
+ Toscana
+ Marche
+ Umbria
+ Lazio
+ Campania
- Abruzzo
+ Info
+ Vacanze Abruzzo
+ Chat
+ Sagre Abruzzo
+ Incontri Vacanze
+ Folclore Abruzzese
+ Feste Abruzzo
+ Agriturismi Abruzzesi
+ Corsi Cucina Abruzzo

+ Molise
+ Puglia
+ Basilicata
+ Calabria
+ Sicilia
+ Sardegna
Ricette internazionale
+ Europa
+ Medio Oriente
+ Asia
+ Africa
+ Nord America
+ Sud America
+ Oceania
Tutto gratis
+ Carta Geografica
+ Inviti e Partecipazioni
+ Url
+ Tutto gratis
Antivirus
+ Antivirus
Risorse
+ Agriturismo
+ Assicurazioni
+ Finanza
+ Risorse
Se organizzate feste potete segnalarmela contattandoci e noi al più presto possibile la inseriremo.

Importante
Le informazioni che servono sono:
  • nome della festa;
  • data (e se si fa ogni anno);
  • informazioni dell'evento;
  • un po di storia;
  • Home Page - Ricerche - Indice Ricette - Pagina Iniziale - Preferiti - Contattaci - Segnala un sito
    -
    Copyright © 2005- ..::*www.moldrek.com*::.. All rights reserve (Tutti i diritti riservati)